Visita il vecchio sio   -   Collegati   -   

Grande Malancona a Chiusi

Post 44 of 69
Grande Malancona a Chiusi

Questo 1°triathlon del Lago di Chiusi l’ho considerato da subito la “gara di casa”, ci tenevo molto a partecipare e a fare un buon risultato, arrivare a vincerlo poi…

Le previsioni meteo erano pessime già da qualche giorno, speravo che comunque si riuscisse a nuotare nel lago, anche solo per provare la muta nuova. La piccola sezione Castiglionese della VisCortona è quasi al completo, manca Gabriele Turchi, che impegnato al lavoro, ci sostiene telefonicamente a più riprese. C’è poca pioggia quando giungo sulla riva del lago. Una enorme pozzanghera acqua e fango la zona cambio. Il clima emotivo è davvero positivo anche se gli atleti sono pronti al peggio sul fronte meteorologico.. Una forte collaborazione da parte degli organizzatori ha contraddistinto tutte le fasi della gara,  si è percepito che la festa era prima di tutto dei Vigili del Fuoco e dei ragazzi del Gregge Ribelle, avanti a tutti la Signora Patrizia che ringrazio per averci accolto.

Prima di preparare le mie cose, ho chiesto informazioni sul percorso in mountain bike ed ho deciso di ispezionarlo in auto. Molto scorrevole, un sali/scendi tutto su breccia compatta e un poco di asfalto, ho calcolato un margine nullo per gli specialisti del fuoristrada. Come per l’ottima gara di Bolsena, la mountain bike l’ho affittata…

Si avvicina il momento della partenza,ed inizia a piovere fitto. Muta sì o muta no? 350m sono davvero pochi, e per toglierla lascerò 20secondi in T1…decido di indossarla comunque pensando che se esco dall’ acqua infreddolito pedalerò male, pazienza se perdo qualche secondo! Il nuoto parte bene e a parte un uomo/squalo che prende subito 40 metri sul resto del gruppo, credo di averne avanti solo 3.

La mia T1 non è molto veloce causa acqua fino alle caviglie. Frazione bici regolare, riprendo 2 staffettisti e vengo sorpassato da un altro staffettista a cui si aggiunge un triathleta, qualcosa mi dice che siamo io e lui a giocarcela. È una bella sensazione, un attimo penso che devo mantenere la -pur ottima- 2a posizione,l’attimo dopo che devo strafare e risorpassarlo…riconnetto il cervello e lo lascio andare, penso che l’importante è che rimanga “a vista”, tanto tra poco c’è la corsa.

T2 velocissima, le scarpe da trail running vogliono sguazzare nel fango e le lascio fare. Riprendo uno staffettista e al km 1,5 arrivo in vista del triathleta al 1°posto; rallento, mi prendo il mio tempo, abbatto il muro psicologico che mi divide dalla vittoria e lo sorpasso. Più avanti passo anche la staffetta della VisCortona rappresentata da Andrea Spensierati, allora aumento ancora il passo cercando di raggiungere l’unico frazionista rimasto davanti, ma presto arriva il traguardo. All’arrivo giungono anche Alessandro Duchi, Francesco Caporali, Gianluca Cioncolini, Cristiano Fantacci e Daniele Buono che si giocano la posizione allo sprint. Un bel prosciutto per il vincitore ed altri premi fino a coprire la 20ma posizione degli individuali maschili… in pratica tutta la Vis oggi è andata a segno! Sono contentissimo, la gara è stata praticamente perfetta, i materiali hanno funzionato tutti alla perfezione, il meteo ha retto per tutta la gara, l’atmosfera familiare e accogliente.

Un ringraziamento a Gabriele e Daniele che avevano creduto in una mia possibile vittoria.

Una menzione speciale alla porchetta finale con i fegatini, tiepida e croccante…

articolo scritto da Vis Cortona Triathlon

2 commenti:

Alessandro Tavini9 ottobre 2013 at 20:29Reply

GRANDEEEEEE Gianluca !
Complimenti per la bella prestazione e ora a te chi ti ferma più? vai come un missile !!!!
…evvvaiii Vis !

aletav

lorenzo loss10 ottobre 2013 at 09:36Reply

Complimenti ai ragazzi della Vis che hanno affrontato le impervie condizioni meteo di Chiusi regalandoci una bella prestazione e la vittoria.
Grande Gianluca !!!